Il mio nome è un aggettivo, plurale qualificativo di mèro.
Significa puro, naturale, lucente.
La parola Meri è formata da quattro lettere due vocali e due consonanti è una parola bifronte senza capo, ire: andare, camminare, procedere.
Conduco da tempo un’indagine sulla parola.

Dalla trama spessa e tinta di un nero opaco, passavo alla fase costruttiva e manuale dei singoli caratteri in bastone maiuscolo, per poi stratificare, mascherando, una vernice nera lucida, ne vennero dei frammenti di singole parole o corte frasi personali, dalla forma pura,che fuoriuscivano dalla tela per mezzo della luce.

Ho esaminato le parole come strumento per esprimere le percezioni del mondo che vivevo, fino a dilatare le frasi per comporre forme e giochi di significati, anagrammi, versi intessuti, arrivare all’estensione con e nello spazio, e ha materializzarle tridimensionalmente.

Works